Home  /  Blog   /  Ristorazione

23 Luglio 2019

Ristorazione

Palma Campania è un territorio che ha molto da offrire in quanto ricco di cultura, storia, arte e tradizione. Venire a Palma Campania significa ritrovarsi a passeggiare per strade ricche di palazzi storici e chiese; significa scoprire il meraviglioso mondo naturalistico che porta con sé; significa poter assaporare un’ottima cucina che è il frutto di un’antica tradizione gastronomica.

Una volta visitata la città, tra chiese, palazzi e siti naturalistici, potrebbe venire un leggero languorino. E allora scopriamo dove è possibile rifocillarsi a Palma Campania.

Se si vuole gustare un’ottima pizza in un locale accogliente, arredato con l’alternarsi di colori sobri e l’eccentricità di oggetti insoliti, si può scegliere la Pizzeria Jolly, gestita da Gennaro Catapano ed il fratello Angelo. L’allegria che si respira all’interno del locale rende ancora più buona una pizza che onora la grande tradizione partenopea. L’esperienza presso la Pizzeria Jolly lascia il segno e si rinnova con piacere perché offre la possibilità di gustare ogni volta una pizza mai uguale la cui bontà dipende dalla qualità dell’impasto. Da segnalare, infine, la cortesia e la professionalità dei pizzaioli e del personale di sala.

Se si desidera mangiare in una location suggestiva, allora la scelta giusta è il Ristorante – Pizzeria Cerere e Bacco di Giovanni Salvati e Diletta Iervolino: il locale è ubicato in una cantina del Palazzo Aragonese che risale al 400. La cucina del Cerere e Bacco conquisterà i vostri palati. Eccone i segreti: stagionalità e qualità degli ingredienti, cucina mediterranea, sapori semplici e genuini, pizza con farina lavorata a pietra. Giovanni è un ristoratore determinato a custodire la memoria del passato, delle tradizioni, della storia dei singoli piatti e delle singole lavorazioni. Allo stesso tempo, non gli manca la voglia di sperimentare. Nella cucina del Cerere e Bacco, tradizione e innovazione camminano a braccetto. Nei suoi piatti c’è l’essenza di Palma Campania e dell’intera regione: l’olio cilentano, i formaggi delle aree interne, i pomodorini del piennolo e tante altre appetitose tipicità.

Se si ha voglia di assaggiare i piatti della tradizionale cucina napoletana, bisogna prenotare un tavolo al Ristorante – Pizzeria Epoca di Alfonso Ferraro. Il locale, situato nel centro storico della città, è l’ideale per una cena riservata, ma anche per festeggiare una ricorrenza speciale. Infatti, Alfonso si serve di meravigliose location per realizzare eventi importanti come compleanni, lauree, anniversari, matrimoni. Oltre ai piatti della tradizionale cucina napoletana, il menu prevede piatti del giorno realizzati al momento con le materie prime a disposizione. Per quanto riguarda la pizza, Alfonso si diverte a realizzarne innumerevoli varietà e trae ispirazione dalla stagionalità dei prodotti. La sua specialità è “O’ Ruot”, una pizza con pomodoro San Marzano schiacciato a mano e cotta sui carboni nel forno a legna.

Se si ha voglia di starsene tra amici e gustarsi un buon panino anche fino a tarda notte, bisogna scegliere il Why Not?, situato nel cuore di Palma Campania, in via Roma. L’anima del Why Not? è Enza che si occupa dell’intera gestione, dalla spesa quotidiana al servizio e si avvale di uno staff altamente qualificato. La cucina proposta è semplice e genuina: tutte le materie prime, a partire dal pane, sono a km 0 e sempre fresche. Il menu presenta una lunga lista di panini che sono realizzati con la farina bianca e farciti al momento con svariate specialità di carni e salumi di elevata qualità, tutti a marchio italiano. A completare la farcitura, vi è un’ampia scelta di latticini e contorni. I protagonisti indiscussi del menu sono i panini, ma non mancano altre proposte gastronomiche: fritturine e sfizi, bruschette, bruschettoni, taglieri misti di affettati e formaggi ed insalatone. Il pub offre anche i piatti della cucina vegana e vegetariana.

Questi i quattro luoghi dedicati alla ristorazione, quattro fiori all’occhiello di Palma Campania per onorare, ogni volta, la tradizione culinaria del territorio.