Pizzeria Jolly

Gennaro Catapano: il giullare della pizza allegra

Gennaro Catapano è un Palmese verace come le sue pizze. Dal 2008, insieme al fratello Angelo, gestisce in Palma Campania la Pizzeria Jolly. Un nome che è indicativo dell’allegria con cui questi due giovani pizzaioli affrontano un lavoro scelto, desiderato, ma anche tanto faticoso, specialmente se, come loro, si vogliono raggiungere traguardi eccellenti.

Gennaro Catapano cresce letteralmente a ”pane e pizza”: mentre ancora frequenta la Scuola Alberghiera, attirato fatalmente dall’arte del pizzaiolo, lavora presso una pizzeria del posto per apprendere i segreti del mestiere. Tale è la sua passione che il proprietario, compresa la vera inclinazione del ragazzo, gli dà modo di svolgere un vero e proprio apprendistato. La strada verso il sogno è costellata di difficoltà, non ultima quella di dover reggere ritmi e modalità di lavoro durissimi per un ragazzo, ma la voglia di farcela è fortissima: dopo un Diploma Regionale di Arte Bianca, a 19 anni si ritrova titolare di una pizzeria tutta sua.

Il supporto della famiglia e il legame profondo con le radici territoriali lo sostengono anche nei momenti di maggiore difficoltà, naturali quando si avvia un’impresa, e lo spingono a non mollare, rimanendo sul territorio e, in breve, trasformando la pizzeria da sola produzione da asporto in un locale semplice ma invitante, dove ogni oggetto testimonia il potere dell’allegria di rendere ancora più buona una pizza che si presenta con tutta la dignità e la qualità della grande tradizione partenopea.

Andiamo in pizzeria?

Voglia di pizza, ma anche di trascorrere un momento piacevole in un locale accogliente. I fratelli Catapano hanno interpretato le esigenze di una clientela giovane, e anche quelle di chi frequenta il locale attratto dalla bontà della pizza, che desidera gustare in tranquillità e relax.

L’attenzione per l’ambiente destinato alla convivialità, la ricerca di un design essenziale ma curato, hanno dato vita ad un locale arredato con il gusto della semplicità, ma invitante e accogliente. Colori sobri, neutri, apparecchiatura semplice ma ordinata, con il tocco eccentrico di oggetti insoliti, piccoli complementi divertenti e simpatici poster a tema. Predomina il legno, idea di calore. Su tutto vince il sorriso, la cortesia e la professionalità dei pizzaioli e del personale di sala, attento e premuroso, pronto a soddisfare le richieste della clientela.

Dalla “Napoletana” alla Gourmet: giocare in libertà con i prodotti campani

A modo mio, il motto che campeggia sulla carta delle pizze di Gennaro Catapano. Affermazione veritiera. Il territorio, infatti, è presente come ospite d’onore nella pizzeria, e ogni giorno propone tipicità e prodotti locali che diventano protagonisti nella guarnizione delle pizze. Verdure fresche dell’orto, latticini e formaggi tipici, salumi, pesci e molluschi, tutto rigorosamente selezionato secondo la stagionalità. La provenienza è prevalentemente campana, anche se la coscienza della propria identità territoriale consente a Gennaro di confrontarsi ad armi pari con i migliori prodotti di altre regioni italiane, come i pistacchi siciliani di Bronte, la mortadella di Bologna, il parmigiano dell’Emilia e ogni altra tipicità italiana riconosciuta per qualità e gusto.

I Catapano orgogliosi del riconoscimento di patrimonio Immateriale dell’Umanità tributato all’arte dei pizzaioli napoletani da parte dell’UNESCO, affermano che, come la pizza è apprezzata in tutto il territorio italiano, così è giusto che la guarniscano i migliori prodotti di ciascuna regione italiana. Ma quello che fa la differenza fra le pizze della Pizzeria Jolly e le altre è l’impasto. Diventato pizzaiolo seguendo la scuola e la cultura del lievito madre, Gennaro ha lavorato per anni con la biga, l’impasto del giorno precedente rinfrescato di volta in volta, per giungere oggi ad una sperimentazione che lo vede alle prese con la birra, naturalmente ricca di lieviti e miceti, per dar vita ad un impasto che risulta morbido, elastico, leggero e digeribile come mai prima. Qualche purista potrebbe obiettare che Gennaro non fa altro che rinnovare tradizioni plurimillenarie, risalenti all’antico Egitto. Verissimo, perché la pizza è artigianato, ma prima ancora cultura e ricerca di idee nuove, ma che affondano le radici nella storia lunghissima dell’arte bianca.

Gennaro ama la pizza in tutti i suoi aspetti, dalla semplice marinara alla margherita (la sua preferita è la margherita provola e pepe), e assaggia tutte le pizze che può, anche le cosiddette gourmet, perché, dice, si impara sempre qualcosa.

La voglia di sperimentare consente a Gennaro di creare abbinamenti sempre nuovi, accostando farciture tradizionalmente armoniche ad incontri più arditi, ma sempre in linea con la filosofia che vuole il gusto come unione equilibrata di sapori, profumi e colori che si fondono senza soverchiarsi, originando pizze stuzzicanti e decisamente originali. Fra le ultime nate c’è la pizza 1861, guarnita con pomodorini gialli, spek e mozzarella in cottura, con aggiunta, all’ uscita dal forno, di una julienne di zucchine, pecorino, menta e olio extra vergine di oliva mono cultivar. Una delizia per il palato e per gli occhi. Un’esperienza, quella presso la Pizzeria Jolly, che non si dimentica facilmente e si rinnova con piacere, grazie alla possibilità di gustare una pizza mai uguale e, volendo, un mix di fritturine stuzzicanti e asciutte, nel solco della tradizione verace della nostra bella Napoli.

logo-pizzeria-jolly

Pizzeria Jolly

Via Nuova Nola, 413 – 80036 Palma Campania (NA)
Tel. 081 824 2633

Sito Web: www.pizzeria-jolly.com  –  E-mail: gennarocatapano89@icloud.com